Le cose che non ti ho detto, fatto amato come una rosa rosa per esempio. Voluta sempre saputa mai, tranne qualche volta.

Le cose che non ti ho detto
fatto amato
come una rosa rosa
voluta
eterogenea nel suo essere
saper essere alla tua altezza
principe e principessa
come una rosa rosa
sai appassire
tu sai che capirmi adesso è lecito
per esempio
ma non volerti abbandonare
ai saperi
alle stelle e alle perle
bianche e di panna
come le tue cosce
che io sogno
stringermi
e
cingermi
sento
che sto per farlo
ma non è una flebile candela

Annunci

E’ incoerente il cuore congelato; vorresti me. Lei sa e non sa. Saperti voluttuosa e amaro pensarti.

Mi ispira la fiducia
di venire insieme
e del tuo perchè
noi saremo
ma
è incoerente
il cuore congelato
vorresti
me
lei sa e non sa
saperti voluttuosa
è amaro
come il vino
nel cristallo
prospera
sarai
con me
amami
e cresce il nostro labile
il labiale
dice
che mi hai cambiato
compensato
riordinato
è una parentesi
a sè
il noi

La sintassi per l’amore. Le tue possibilita’ è perso. Nell°amore . Regole all’amarci contorno sonante, al volerti , distante

Inquadro il particolareggiato
se non puoi affermare
di potermi avere
amami perdutamente
senza omissioni
in particolare ispirazioni
come un fiore
non darti l’aria di sapere
mi dicesti
di amarmi
mi hai cullato
sui tuoi seni
mi hai voluto al tuo fianco
non dormo
sempre
o amo il tuo sorriso
agli amanti
che si vogliono perdonare
tu ascolti
vorrei che lo facessi

Esistente… per essere (…). Insistente nell’apprendere cio’ che vuoi. Meglio di me chi altri.

E’ un flusso costante
continuamente
ti trovo migliore
e risplende sulla tua pelle
non lo so
lo capiro’
io e te insieme siamo afoni di odio
affamarmi come un mostro
non fa di te la mia signora
se lo vuoi
cechero’, amarti amarti amarti amarti
mia regina dorata
la puledra di sangue amaro
non la donna nel fulco
ma a te mio amore
sei il peccato e il sale
lo zucchero nel miele
ti amo venale
non lo puoi misurare
profumi di fiori d’arancio sopra pelle di pesca
il contorno da sfoggio
di una notte che si eclissa
tra le stelle
di una civetta
che canta la sopportazione
del piacersi

E… intento alla tua voglia, rosa nel fulcro intenzionale, è circolare e intanto… trovo l’agire giusto, al corretto arbitrio.

E’ circolare il ciclo
delle stagioni del cuore
i tuoi tacchi rossi laccati
giarrettiere intenzionali
su calze di nylon
trovo
che sei bella oggi
trovo che sei bella sempre
trovo
l’agire giusto
al corretto arbitrio
e …
intento
alla tua
voglia
di dimenticare
il candore
di un piacere
rosa
di autunno
nel suo fulcro
intenzionale
trovare
un tuo ritratto
capelli blu
frangia ritta
e tappezzeria
grecata

Sono due cose, vezzeggio il seno indossare pietre preziose gioie, tu sai io so. Tu sei tutto quello che vorrei

Serva e schiva schiava
di un regno dell’incanto
tu vuoi
essere me
non la mia vita
vita e morte non hanno asimmetriche
la morte ha infiniti sinonimi
in un eta’ piu’ adulta
vorrai con tutta te stessa
un rischio
e tu sai vivere
vivere con me
la tua bestia
fatta silenzio
il freddo tramonto
di un’alba serena
il grigiore
del nero profondo
la pantera di notte
la tigre di giorno
io ho rinuncia
per dominare
tu hai voluto me
per vivere
non volare
rondine di primavera
mi ricordero’
pero’
lo sai

Ma sei bella, e ti scopro matura, con lei anche essere migliore; tu sei piu’ di migliore. Meglio di me se sei con me.

Tu parli solo con cuore
rose colte di erezione primavera
in me
puoi esserci solo te
mio unico uomo
tu sei
che io vorrei
ma ti bacia
sul collo
e poi sul collo del piede
scendo
e risale in mè
la marea
della foresta
esce croce
era un circolo virtuoso
e sara’ io spero
continui
i sentieri
delle volpi coi lupi
nello spazio
c’è fedelta’
tra noi
e soltanto
che non so
non saprei